Progetti Sociali RICE
– ”Nessuno può aiutare tutti, ma tutti possono aiutare qualcuno”

In RICE siamo orgogliosi di essere parte attiva di progetti sociali in tutto il mondo. Nel corso degli anni questo sforzo ha incluso vari progetti di sviluppo - dalle collaborazioni con organizzazioni internazionali, che forniscono supporto in diverse zone calde in tutto il mondo, a progetti più piccoli in cui ad esempio avviene la nostra produzione. 

A causa di guerre, povertà o disastri naturali, ovunque nel mondo, c'è un bisogno costante di aiuto e sostegno. Questo aiuto può consistere in cibo ed acqua potabile per le zone di guerra, può essere un sostegno a progetti scolastici, o può essere un aiuto sotto forma di ricostruzione di aree colpite da uragani o tsunami... È difficile aiutare ovunque allo stesso tempo, e purtroppo è impossibile aiutare tutti… In RICE, crediamo nel fare qualcosa invece di non fare nulla, e contribuiamo dove possiamo, perché lavoriamo con il cuore e perché crediamo nella filosofia che
”Nessuno può aiutare tutti, ma tutti possono aiutare qualcuno.”

Di seguito puoi trovare una panoramica dei vari progetti sociali a cui RICE ha partecipato negli anni...

2020: Le lavoratrici del Madagascar

Produciamo i nostri prodotti in rafia in Madagascar con gli stessi fornitori da quando abbiamo avviato RICE nel 1998 – attraverso alti e bassi, ci siamo aiutati a vicenda. Ora più che mai, vogliamo dare quanto più lavoro possibile alle adorabili donne che realizzano per noi prodotti così straordinari. È il nostro mantra - "Nessuno può aiutare tutti, ma tutti possono aiutare qualcuno".

Il Madagascar è gravemente colpito dal COVID-19. Se non continuassimo ad andare avanti, colpirà centinaia di donne e le loro famiglie. Perciò, per ogni cesto con UNA LETTERA venduto, abbiamo deciso di donare i soldi per 1 kg di riso ad una famiglia Malgascia. Il prezzo del riso è aumentato fortemente negli ultimi anni e anche se sembra poco, in realtà è un grande aiuto.

Solo con il nostro primo ordine di ceste con le lettere dal fornitore,  possiamo donare fino a 24kg di riso a ciascun dipendente.
“Siamo più forti insieme" e ricorda - un po' di riso fa molto.

2019: Fondazione Lakshya, India

Lakshya è una piccola fondazione e società non governativa fondata nel 2004 da, tra gli altri, l'ex bambino di strada, Umesh Kumar. Lakshya produce borse in tessuto laminato e giornali.

Quando la fondazione ha iniziato ad operare, il reddito che è stato ricavato dalle borse è stato in grado di ospitare e fornire cibo a 15 bambini di strada alla volta… la fondazione ha inoltre fatto in modo che questi bambini andassero a scuola, in modo che alla fine potessero trovare un lavoro per sopravvivere e crescere da soli.

 Oggi, Lakshya è diventata una fondazione più grande, il cui scopo è aiutare i bambini meno fortunati in India ad ottenere un'istruzione superiore e uno stile di vita migliore.

L'obiettivo di RICE è sostenere la fondazione Lakshya. Abbiamo quindi creato una collaborazione, dove Lakshya produce borse realizzate per RICE, e vendiamo queste deliziose borse nella nostra collezione 2019. Tutte le borse sono realizzate a mano nella piccola unità di cucito dell'azienda e come tale, ogni borsa è unica e speciale. Per ogni borsa Lakshya venduta, RICE dona 1,5 EUR alla Fondazione Lakshya. Questi 1,5 euro vanno direttamente ad aiutare i bambini indiani a ricevere un'istruzione superiore in modo che siano meglio attrezzati per prendersi cura di una famiglia da soli.

2017-2019: UNICEF

Nel 2017, RICE e UNICEF hanno avviato una collaborazione di 3 anni incentrata sull'aiuto ai bambini a rischio. Circa 67 milioni di bambini muoiono di fame in tutto il mondo a causa della povertà e della guerra e circa 844 milioni di persone vivono senza accesso a beni di prima necessità come l'acqua pulita. Ogni anno, l'UNICEF fornisce cibo ed acqua potabile a milioni di bambini in tutto il mondo ed aiuta questi bambini a sopravvivere e crescere in situazioni di crisi.

RICE è orgogliosa di poter sostenere l'UNICEF nel suo lavoro di soccorso per i bambini bisognosi in tutto il mondo. L'obiettivo è sempre stato quello di aiutare questi bambini a mantenere la speranza in un futuro migliore quando vengono catturati in una zona disastrata. Il primo progetto nel 2017 si chiamava "Cups of Hope", nel 2018 il progetto si chiamava "Hope is Bright" e nel 2019 il progetto si chiamava "Never Lose Hope". Per ognuno dei progetti dell'UNICEF, abbiamo sviluppato speciali prodotti Hope (Speranza) realizzati allo scopo di supportare il lavoro svolto dall'UNICEF.

Per ogni prodotto “Never Lose Hope” venduto, RICE e Unicef donano 1.5 EUR – questi 1.5 EUR possono fornire 1800 L di acqua pulita o fornire una razione giornaliera di cibo terapeutico ad un bambino bisognoso.

A seguito della collaborazione con l'UNICEF, RICE ha contribuito con:
Nel 2017: Acqua pulita a 66.000 bambini per un mese che equivalgono a 9,9 milioni di litri di acqua pulita

Nel 2018: Acqua pulita a 147.000 bambini per un mese che equivalgono a 22,1 milioni di litri di acqua pulita & 26.484 sacchi di cibo terapeutico che equivalgono a cibo per 8,828 bambini in un giorno

Nel video qui sotto, puoi vedere come l'UNICEF lavora con i bambini in alcune delle zone calde del mondo e come utilizzano il supporto che ricevono.


2016: Little box of Hope (Piccola scatola di Speranza)

Nel 2016, RICE ha sostenuto la Croce Rossa danese ed il suo lavoro di soccorso in Siria. La guerra in Siria ha avuto conseguenze devastanti per milioni di innocenti e migliaia di persone sono state costrette a lasciare le proprie case ed il proprio paese.

La Croce Rossa è stata presente in Siria aiutando con cibo, acqua, medicine ed assistenza medica alle numerose vittime della guerra. Più della metà della popolazione ha ricevuto aiuti immediati. A causa della guerra, le famiglie sono state costrette a lasciare le loro case... e la fame e le difficoltà sono diventate la vita di tutti i giorni.

RICE ha sostenuto la Croce Rossa Danese nel suo lavoro di soccorso in Siria: abbiamo progettato il kit per alimenti LITTLE BOX OF HOPE composto da 6 scatole per alimenti e 6 cucchiai in melamina in diversi colori.

Per ogni prodotto venduto, RICE ha donato 10 DKK alla Croce Rossa danese e al suo importante lavoro in Siria.

 

2014: I Clown del Danish Hospital

RICE ha sostenuto diversi progetti nei paesi in via di sviluppo, ma a volte è anche importante ricordare di aiutare proprio dove ti trovi. Nel 2014, RICE ha collaborato ad un progetto per supportare i clown del Danish Hospital ed il lavoro che svolgono per i bambini ricoverati negli ospedali danesi.

Quando un bambino viene ricoverato in ospedale, entra in un mondo adulto sconosciuto e talvolta spaventoso. L'Hospital Clown prende per mano il bambino quando ne ha più bisogno, aiutandolo ad affrontare l'intera situazione e le cure.

Per questo progetto, avevamo disegnato tazze e piatti in melamina con grandi pois rossi per rappresentare l'iconico naso rosso del clown dell'ospedale. Per ogni scatola di tazze o piatti in melamina venduta, RICE ha donato un contributo finanziario agli Hospital Clowns danesi .

2014: Infanzia sicura in Vietnam
– Progetto mine antiuomo in Vietnam

Il 2014 è stato l'anno in cui la Child Convention ha celebrato il suo 25° anniversario. A tale proposito, RICE ha partecipato al progetto "Infanzia sicura in Vietnam". Il progetto è stato lanciato dal Consiglio danese per i rifugiati come programma educativo volto ad insegnare ai bambini vietnamiti come maneggiare ed evitare gli esplosivi che si trovano ancora nel suolo vietnamita dopo la guerra in Vietnam.

Più di 40 anni dopo la fine della guerra, le mine antiuomo sono ancora ovunque in Vietnam e si ritiene che il 10% sia attivo. Questo è chiamato il "pericolo invisibile". Si ritiene che ci vorrebbero più di cento anni per raccogliere e disattivare tutte le mine antiuomo, e quindi è necessario insegnare ai bambini vietnamiti come identificare questi esplosivi nel terreno.

Per il "Progetto infanzia sicura", RICE ha lanciato una serie di prodotti in melamina per bambini e per ogni prodotto venduto, abbiamo donato un sostegno finanziario al progetto.

2011: Jheel – Jaipur, India

Nel 2011, RICE ha avviato una collaborazione triennale con Danida. Lo scopo era quello di migliorare le condizioni di lavoro nella produzione del nostro fornitore, Jheel a Jaipur. Il progetto è stato un successo ed oggi la struttura soddisfa i requisiti dello standard SA8000, una guida che promuove comportamenti aziendali eticamente e socialmente responsabili.

Inoltre, anche le questioni ambientali sono diventate una preoccupazione per il nostro fornitore e, dopo questo progetto, hanno implementato un sistema di pulizia delle acque reflue riducendo l'impatto sull'ambiente.

2010: Send me to School (Mandami a Scuola)
- Scuola RICE in Myanmar

Nel 2008, il Myanmar è stato colpito dal violento ciclone Nargis e molte aree del paese sono state sradicate o totalmente devastate, comprese case, scuole ed altri edifici.

Per aiutare gli abitanti del Myanmar, RICE ha avviato una collaborazione con il Danish Refugee Council con lo scopo di ricostruire una scuola a Sar Chett, un piccolo villaggio nella parte sud occidentale del Myanmar, particolarmente colpito dal ciclone. Il progetto si chiamava "Send me to School" (“Mandami a scuola”).

Credo che l'istruzione sia essenziale affinchè i bambini sviluppino le loro abilità personali e sociali, trovino opportunità nella loro vita ed imparino a conoscere la democrazia ed i diritti umani. Ci piacerebbe molto cogliere questa opportunità per fare la differenza nelle vite di questi bambini ed uno dei modi sarà costruire una scuola per loro.” Charlotte Gueniau, Fondatrice & Direttrice Creativa, RICE 

Per il progetto "Send me to School", RICE ha progettato diversi contenitori per il pranzo e prodotti in melamina, tutti con motivi scolastici. Per ogni prodotto venduto, RICE ha donato il 50% dell'utile al progetto "Send me to School".

L'edificio vero e proprio è stato terminato l'ultima settimana di gennaio 2011. Composta da 3 aule e 4 servizi igienici, la scuola è stata presto pronta per ospitare i bambini di Sar Chett e di altri 5 villaggi vicini.

Oggi la scuola non solo fornisce istruzione a più di 600 bambini, ma funge anche da rifugio sicuro per gli abitanti del villaggio in caso di altri disastri naturali. Le fondamenta dell'edificio sono abbastanza robuste da resistere a disastri naturali come un ciclone, inondazioni, vento forte ed altre condizioni meteorologiche estreme. 

2009: Evento di raccolta fondi del Club 10 della Croce Rossa Danese

Nel 2009, la Fondatrice e Direttrice Creativa di RICE, Charlotte Guéniau ha fatto parte del Danish Red Cross Club 10, una rete di raccolta fondi sotto la Croce Rossa. Ogni anno, il Danish Red Cross Club 10 riunisce 10 persone speciali della scena culturale o commerciale per aiutare a raccogliere fondi per i progetti della Croce Rossa sia in Danimarca che in tutto il resto del mondo. Le 10 persone speciali ottengono tutte l'incarico di avviare progetti creativi e remunerativi con lo scopo di generare denaro per la Croce Rossa, in modo da poter continuare il loro lavoro di soccorso aiutando le persone vulnerabili.

Il 3 ottobre 2009, Charlotte e RICE hanno creato un grande evento di raccolta fondi presso il quartier generale di RICE, in Danimarca. L'evento è stato creato come una vendita di azioni sperimentale con musica, cibo, vendite, diversi stand fai-da-te e molte attività per tutti. La giornata si è conclusa con due concerti di due famosi artisti danesi.

L'evento della Croce Rossa è stato un enorme successo: circa 4000 ospiti e volontari si sono presentati e hanno preso parte al progetto. Le imprese locali hanno offerto i loro servizi e hanno donato l'utile al progetto.

2009: Cups Full of Hope (Tazze Piene di Speranza)

Nel 2009, RICE ha lanciato il progetto “Cups Full of Hope”("Tazze Piene di Speranza"). Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Consiglio danese per i rifugiati con lo scopo di creare consapevolezza su come garantire al meglio le necessità più elementari per le famiglie di rifugiati -  l'acqua.

Per una famiglia di rifugiati, la capacità di raccogliere ed immagazzinare l'acqua è vitale per la sopravvivenza... naturalmente per bere, ma la possibilità di fare il bagno e lavarsi le mani previene anche le infezioni e riduce il rischio di malattie.

Per questo progetto, abbiamo realizzato un set di tazze in melamina vendute in set da due. Per ogni set di “Cups full of Hope” venduto, RICE ha donato un contenitore da 20 l. di acqua per una famiglia di rifugiati. Di conseguenza, più di 10.000 famiglie hanno ricevuto gli aiuti necessari per ottenere acqua pulita.

2009: Spoon Full of Hope (2) (Cucchiaio Pieno di Speranza (2))

“Spoon Full of Hope”(2) ("Cucchiaio pieno di speranza" (2)) è continuato nel 2009 (vedi sotto per informazioni sulla parte 1). L'obiettivo era ancora una volta quello di creare consapevolezza sui tanti conflitti in Africa che costantemente mandano le persone in asilo, con conseguente carenza di cibo ed acqua potabile.

Questa volta l'attenzione si è concentrata sulla situazione in Somalia, dove le famiglie sono state cacciate dalle loro case e non avevano né cibo né acqua pulita.

RICE ha progettato un cucchiaio da zuppa per lo scopo. Per ogni prodotto venduto, RICE ha donato 24 porzioni di zuppa alle famiglie di rifugiati a Mogadiscio in Somalia.

2008: Spoon Full of Hope (1) (Cucchiaio Pieno di Speranza (1))

Il progetto “Spoon Full of Hope” ("Cucchiaio pieno di speranza") è stato avviato nel 2008. L'obiettivo del progetto era creare consapevolezza sui numerosi conflitti in Africa che costantemente mandano le persone in asilo e provocano carenza di cibo e acqua potabile.

La possibilità di cucinare e conservare il cibo è fondamentale per una famiglia di rifugiati che ha perso tutto... Per essere in grado di sopravvivere e mantenere la speranza in un futuro migliore, è importante essere in grado di prendersi cura della propria famiglia, soprattutto in condizioni così difficili.

RICE ha realizzato un cucchiaio da zuppa in melamina per il progetto. Per ogni cucchiaio venduto, RICE ha donato un kit da cucina per una famiglia di rifugiati in Sudan. Questo kit consisteva in pentole, un contenitore per il cibo e un set di piatti, tazze, utensili e ciotole per 5 persone – per alcuni, questo kit da cucina è diventato persino l'inizio di una piccola attività di cucina nel campo profughi.

Con i progetti “Spoon Full of Hope” (“Cucchiaio pieno di speranza”) (contando anche la seconda parte nel 2009), RICE ha aiutato 7200 famiglie di rifugiati con attrezzi per cucinare e zuppa.

2008 – 2011: Lakshya, India

Nel 2008, RICE ha iniziato una collaborazione triennale con il nostro fornitore in India, Lakshya. Lakshya nasce nel 2004 come piccola azienda produttrice di borse in tessuto laminato e giornali. Il ricavato delle borse è andato ad aiutare i bambini di strada di Nuova Delhi per una vita migliore – tra le altre cose, aiuto per cibo e alloggio, ma soprattutto, anche per la scuola, in modo che i bambini fossero meglio attrezzati più tardi nella vita per ottenere un lavoro e prendersi cura di se stessi.

RICE ha portato le borse Lakshya nelle nostre collezioni RICE 2008. L'utile che RICE ha ricavato da queste borse è andato a sostenere i bambini in India nell'ottenere un'istruzione.

Durante la collaborazione, RICE ha donato un sostegno finanziario mensile a Lakshya, oltre ad effettuare ordini frequenti per le borse. A seguito di questa collaborazione, due ragazzi indiani hanno ora ricevuto un'istruzione universitaria completa.

2007 – 2009: Susbiz, India

Nel 2007, RICE ha partecipato al progetto Susbiz insieme al nostro fornitore a New Delhi, India.

L'obiettivo del progetto era sviluppare ed implementare iniziative incentrate sulle condizioni di lavoro e sull'ambiente nell'impianto di produzione e, in seguito, condividere i risultati ed i successi con altre aziende locali.

 

{{lineitem.ProductName}}

{{lineitem.Sku}}

{{ lineitem.VariantName }} - {{ lineitem.ColliQuantity }} x {{ lineitem.FormattedPrice }} {{ lineitem.FormattedPrice }}

Colli: {{ lineitem.Colli }}

You are just {{ basket.AmountRemainingForFreeFreightFormatted }} short of getting free shipping

{{basket.FormattedProductsTotal}}